venerdì 28 febbraio 2014

DALMINE: Facchinetti fa propaganda col volantino del comune

Alla Lega Nord piace moltissimo fare campagna elettorale. D’altronde, a chi non piace? Peccato che questa volta, e non è il primo caso (si veda il volantino dell’iniziativa Rompiamo il Patto), la campagna elettorale sia stata travestita da comunicazione istituzionale.
La comunicazione istituzionale è finalizzata ad illustrare - in modo oggettivo - le nuove norme, le attività delle istituzioni e l’accesso ai servizi pubblici, mentre la comunicazione politica racconta, necessariamente, delle “verità soggettive”. Sta a voi giudicare in quale delle due categorie ricada quanto segue.


Mercoledì 5 marzo abbiamo ricevuto nella cassetta della posta, come tutti i dalminesi, un volantino intitolato LAB 525 DALMINE, una bella iniziativa in collaborazione con l’Università di Bergamo e quattro urbanisti di caratura internazionale. All’interno di questo pieghevole, nella prima colonnina, l’Assessore all’Urbanistica Fabio Facchinetti (Lega Nord) - guarda caso il candidato sindaco della stessa Lega alle prossime elezioni -, invece di limitarsi ad un breve commento sull’iniziativa, si lancia in una spudorata esaltazione dell’operato dell’attuale amministrazione.

Tanto per citare due brevi passaggi, ”Amministrare in un quinquennio di forte crisi socio-economica non è stato semplice, ma abbiamo voluto che ciò non diventasse un alibi", e ancora, “solo grazie ad un'attenta programmazione della Giunta, e non con pochi sacrifici, è stato possibile condurre il nostro Comune ad una situazione di equilibrio economico e funzionale”.

Noi crediamo che non sia affatto giusto approfittare di una situazione istituzionale e senza contraddittorio per autocelebrarsi. In questo modo, oltre a prendere in giro i cittadini e le forze politiche di opposizione, viene dimostrato poco rispetto nei confronti dell’università, degli ospiti internazionali e degli studenti che hanno lavorato sodo per cercare di valorizzare un’area del nostro comune.

Nostra Dalmine